tutti gli articoli

Configura il tuo nuovo dispositivo con Ok Google

“Ok Google” è il comando che consente di attivare l’Assistente vocale di Google su una molteplicità di dispositivi. Oggi è possibile interagire con il proprio smartphone tramite comunicazioni che facilitano la gestione vocale di una serie quasi infinita di operazioni. MeglioQuesto ha approfondito per te le dinamiche di funzionamento del servizio per fornirti una guida all’attivazione e all’utilizzo di “Ok Google” su smartphone Android e iOS.

 

Google è il colosso di Mountain View e primo motore di ricerca a livello mondiale. Negli ultimi anni ha investito ingenti risorse nel campo dell’intelligenza artificiale allo scopo di offrire ai propri clienti, attuali e potenziali, un servizio di assistenza vocale innovativo e affidabile. La tecnologia di machine learning su cui si basa il funzionamento dell’Assistente Vocale di Google consente agli utenti di gestire dispositivi e azioni ad essi connesse tramite comandi vocali: ricevere informazioni relative alle condizioni meteorologiche, ricevere supporto alla guida tramite indicazioni stradali, impostare sveglie e promemoria, inviare messaggi ed effettuare chiamate, svolgere calcoli e conversioni, avviare applicazioni, configurare dispositivi e molto altro ancora.

 

Nel corso degli anni, l’Assistente Vocale di Google si è evoluto. Ha affinato la propria capacità di interazione per fornire la migliore risposta possibile alle intenzioni degli utenti. Uno dei comandi vocali più utilizzati e apprezzati è “Ok Google configura il mio dispositivo”. Tale funzionalità consente di ricevere adeguata assistenza durante l’intero processo di configurazione di nuovi smartphone, impianti smart per la casa e device multimediali. Il vantaggio principale che ne deriva è la possibilità di disporre di uno strumento capace di velocizzare e di rendere più efficace l’esperienza di utilizzo dei propri dispositivi.

 

La configurazione dell’Assistente Vocale di Google segue una procedura apparentemente complessa. Essa, pur variando a seconda del sistema operativo presente all’interno del dispositivo per il quale si ha intenzione di attivare il servizio, è in realtà semplice e intuitiva. Sulla base delle indicazioni ufficiali fornite da Google, MeglioQuesto ha messo a punto una serie di linee guida per agevolare durante il processo di configurazione, installazione e attivazione Ok Google su smartphone Android e iOS.

 

Ok Google configura dispositivo

 

Una delle funzionalità sulle quali gli sviluppatori dell’Assistente Vocale di Google hanno investito maggiormente è la configurazione di nuovi dispositivi Android, impianti smart per la casa e device multimediali. Sfruttando l’ecosistema hardware e software sottostante a ciascun dispositivo e pronunciando il comando vocale “Ok Google configura dispositivo vicino” è possibile abbinare tra loro vecchi e nuovi device e migrare tutte le informazioni da un dispositivo all’altro in pochi secondi.

 

Molto spesso ciò che frena dall’acquisto di un nuovo dispositivo è la preoccupazione di perdere tutti i dati contenuti nei vecchi device. “Ok Google configura il mio dispositivo” rappresenta la soluzione ideale per trasferire – tramite tecnologia bluetoothimpostazioni, contatti, e-mail, immagini e applicazioni da un dispositivo all’altro in modo immediato.

 

La configurazione di nuovi dispositivi nelle vicinanze tramite il comando vocale “Ok Google configura dispositivo” è possibile utilizzando uno smartphone o un tablet dotato di sistema operativo Android 10 o versioni successive. Prima ancora di procedere con l’avvio del processo di configurazione è necessario attivare il bluetooth, la geolocalizzazione e le notifiche sul telefono o tablet Android. Una volta accertato che il nuovo dispositivo da configurare sia un Chromecast, un orologio Wear OS, un telefono o un tablet Android o un accessorio che supporta l’accoppiamento rapido, è possibile procedere con l’accensione del device non ancora configurato.

 

Successivamente, pronunciando il comando vocale “Ok Google configura il dispositivo” si attiverà l’Assistente Vocale di Google sul vecchio device e apparirà automaticamente la schermata di ricerca del nuovo dispositivo da configurare. Conclusa la fase di accoppiamento tra i due dispositivi, si potranno selezionare i dati che si intendono trasferire da un device all’altro. Una condizione necessaria alla corretta configurazione è una sufficiente autonomia delle batterie, in quanto il volume dei dati da trasferire è generalmente molto elevato.

 

Il comando vocale “Ok Google configura dispositivo vicino” non solo consente di configurare nuovi dispositivi in modo immediato, ma può anche essere attivato in qualsiasi momento. Infatti, nel caso in cui la configurazione iniziale del nuovo terminale fosse già conclusa, basta richiamare l’Assistente Vocale di Google per trasferire le principali configurazioni dal vecchio al nuovo device.

 

Come impostare Ok Google

 

L’Assistente Vocale di Google è un’intelligenza artificiale che concorre ad un’interazione sempre più accessibile e immediata tra utenti e dispositivi digitali. Essa è disponibile su smartphone Android e, dal 2017, anche su dispositivi iOS.

 

Se ti stai chiedendo come configurare Ok Google, la prima cosa importante da sapere è che per sfruttare a pieno le potenzialità dei comandi vocali dell’ecosistema “Ok Google” è necessario che il proprio dispositivo sia in possesso di alcuni requisiti minimi indispensabili. Anzitutto, per installare Ok Google sul proprio terminale Android è richiesta la versione operativa Android 4.4 o successiva. Sia su dispositivo Android che iOS, inoltre, è necessario provvedere all’installazione dell’applicazione ufficiale di Google e all’attivazione della funzione che consente di accedere ai comandi e alle ricerche vocali.

 

Nel caso in cui il dispositivo sul quale si ha intenzione di procedere con l’attivazione Ok Google non fosse in possesso dei requisiti suddetti, si può procedere con una delle seguenti risoluzioni: aggiornare il sistema operativo Android, aggiornare l’applicazione ufficiale di Google e accertarsi che la funzione “comandi e ricerche vocali” presente all’interno del pannello di controllo del proprio account Google sia attiva.

 

Attuata la procedura per installare Ok Google, per iniziare ad interagire con l’Assistente Vocale di Google sarà sufficiente pronunciare le parole “Ok Google”. Al segnale acustico emesso dal dispositivo, si potranno rivolgere al motore di ricerca tutte le proprie richieste. Queste ultime sono distinguibili in ricerche vocali e azioni vocali. Le ricerche vocali sono quelle il cui scopo è quello di ricevere informazioni provenienti dal web. Le azioni vocali sono invece tutte quelle operazioni che l’assistente virtuale svolge su richiesta.

 

Come attivare Ok Google su Android

 

La procedura da seguire per l’attivazione di “Ok Google” su smartphone Android avviene tramite l’applicazione ufficiale di Google. Per prima cosa è necessario avviare l’applicazione e cliccare sulle tre linee orizzontali collocate nella parte superiore sinistra dell’interfaccia. Si avrà così accesso al menu dedicato alla procedura dettagliata per attivare Ok Google Android. Selezionando la voce “impostazioni” e, successivamente, “voce” e “rilevamento Ok Google”, sarà sufficiente impostare su “on” l’opzione di attivazione del servizio.

 

Per consentire il funzionamento del comando vocale “Ok Google” anche nella home screen e nella schermata di blocco del telefono, è necessario spostare su “on” la leva relativa alla voce “sempre attivo”. Un altro passaggio importante da compiere è l’addestramento dell’Assistente Vocale di Google. Affinché il dispositivo possa riconoscere la tua voce dovrai ripetere per tre volte le parole “Ok Google”. In alcuni casi è possibile attivare anche la funzione “voce attendibile”. Essa consente al dispositivo di riconoscere la tua voce e di sbloccare lo smartphone automaticamente quando ti trovi nella schermata di blocco. Da ultimo, inserendo il tuo pin o appoggiando il dito sul touch ID confermerai le operazioni di configurazione appena impostate.

 

Dopo aver cliccato su “fine”, è consigliabile tornare sulla home screen del proprio smartphone per accertarsi del corretto funzionamento del servizio. Se pronunci le parole “Ok Google”, il dispositivo riconosce la tua voce e ti consente di procedere con i comandi vocali, significa che la procedura per attivare Ok Google Android è andata a buon fine.

 

Il mancato riconoscimento della voce degli utenti da parte dell’Assistente Vocale di Google accade raramente. Quando Ok Google non funziona è necessario avviare nuovamente l’applicazione ufficiale di Google e selezionare la voce “reimposta modello vocale”. In questo modo si migliorerà la riconoscibilità della propria voce e si contribuirà ad un corretto funzionamento del servizio.

 

Tramite i comandi vocali “Ok Google” su dispositivi Android è possibile ricevere numerose informazioni e compiere una molteplicità di operazioni. L’Assistente Vocale di Google, se correttamente interrogato, può: fornire informazioni circa le condizioni meteorologiche della città in cui ci si trova o della destinazione che si intende raggiungere, facilitare la ricerca di bar e ristoranti nelle vicinanze, fornire indicazioni stradali mentre si è alla guida, impostare sveglie e promemoria, inviare messaggi ed effettuare chiamate, interrogare il motore di ricerca per trovare risposte a domande di cultura generale e avviare applicazioni presenti all’interno dello smartphone Android.

 

Come attivare Ok Google su iPhone

 

L’Assistente Vocale di Google e la funzione “Ok Google” possono essere facilmente abilitati anche su smartphone iOS. Per poter attivare Ok Google sul proprio iPhone è necessario provvedere preventivamente al download dell’applicazione ufficiale di Google dall’App Store e accertarsi che il proprio dispositivo sia dotato di sistema operativo iOS 11 o versioni successive. Compiute queste operazioni, sarà sufficiente avviare l’applicazione e cliccare sulla foto personale dell’account Google collocata nella parte superiore sinistra dell’interfaccia.

 

Successivamente, all’interno del pannello delle impostazioni bisognerà individuare e selezionare la voce “ricerca vocale”. Per attivare Ok Google per iPhone sarà sufficiente impostare su “on” le leve relative alla voce “hotword ok Google”. Tornando al pannello delle impostazioni è possibile modificare una molteplicità di opzioni, tra cui la lingua e l’attivazione della ricerca vocale tramite Bluetooth. Per concludere, confermare e salvare la configurazione di “Ok Google” sarà sufficiente cliccare su “fine”.

 

Installare Ok Google su iPhone è possibile, ma il funzionamento dell’Assistente Vocale di Google è circoscritto alle ricerche vocali ed esclude le azioni vocali. In altri termini, i comandi vocali tramite i quali è possibile interagire con l’assistente virtuale consentono di ricevere informazioni provenienti dal web attraverso l’applicazione ufficiale di Google. Sono invece escluse tutte le operazioni che “Ok Google” può svolgere su richiesta sui dispositivi Android.

 

Ma come la maggior parte delle funzionalità moderne per smartphone, per utilizzare Ok Google in maniera efficace è necessaria una connessione internet veloce: per questo MeglioQuesto mette a tua disposizione un team di consulenti esperti che ti guida nella scelta delle migliori offerte internet per telefonia mobile.

 

Offerte telefonia mobile

tutti gli articoli
Icona MeglioQuesto

Meglio Mag

Vedi tutti Icona Vedi tutte le news
Icona MeglioQuesto
Icona MeglioQuesto

Serve aiuto?

I nostri assistenti sono a tua disposizione per qualsiasi necessità. CONTATTACI!

 Icona Contattaci

Newsletter

Tanti consigli utili per acquistare utenze e servizi, risparmiando. ISCRIVITI!

Icona Newsletter

MeglioQuesto è il portale che ti mette a disposizione l’assistenza professionale, personale e gratuita dei nostri Angel che sapranno consigliarti e proporti una soluzione o un servizio in linea con le tue richieste, in totale trasparenza. Analizziamo e confrontiamo per te costantemente le offerte e i servizi in modo trasparente, imparziale, per darti le soluzioni personalizzate migliori. Trattiamo i tuoi dati nel rispetto della privacy, secondo gli standard di sicurezza più stringenti.

"MeglioQuesto" è Patrocinato da:



Seguici sui social

Chat VideoChat Richiamami